Glossario del Kombucha

Glossario del Kombucha

Per i neofiti del Kombucha e coloro che vorrebbero iniziare a produrlo a casa propria è necessario conoscere alcuni termini specifici importanti tanto quanto gli ingredienti dei nostri kombucha. In questo articolo abbiamo raccolto tutti i vocaboli più importanti. Questi assieme alla nostra guida al Kombucha saranno tuoi preziosi alleati nella scoperta del mondo dell’elisir  di luna vita.

Termini e Vocaboli sul mondo del Kombucha

Aceto di kombucha

Lasciando fermentare il nostro kombucha nel tempo verrà prodotto sempre più acido acetico. Viene definito così il prodotto delle lunghe fermentazioni: aceto di Kombucha.

Baby SCOBY

Il nome è abbastanza chiaro ed esplicativo. Si tratta degli SCOBY figlio che si formano durante una preparazione di kombucha sotto forma di una sottile pellicola attaccata alla madre. Questi SCOBY possono essere utilizzati per creare nuove batch di kombucha. Ogni qual volta viene separato dalla madre per iniziare una nuova produzione, il baby SCOBY, diventa uno SCOBY madre

Batch

Con il termine Kombucha Batch si intende la produzione di Kombucha. Letteralmente sarebbe da tradurre in lotto, partita o serie.

Ad esempio potrete dire ai vostri amici che l’ultimo batch di kombucha è venuto particolarmente buono.

Carbonatazione

La carbonatazione è il processo che rende il kombucha frizzante e ricco di bollicine. Quando imbottigliamo il nostro kombucha, mettendolo di fatto sotto vuoto, gli zuccheri mangiati dai batteri vengono trasformati in diossido di carbonio (che tutti conosciamo come anidride carbonica nel linguaggio comune). Questo processo viene chiamato carbonatazione.

Fungo del Kombucha

Erroneamente nel linguaggio comune lo SCOBY Viene chiamato fungo del kombucha. Non si tratta di un fungo, bensì si una coltura simbiotica di lieviti e batteri.

Produzione continua di Kombucha

La produzione continua di Kombucha è un simpatico metodo di produzione del kombucha in cui tè zuccherato viene aggiunto periodicamente al nostro batch e viene spillato contemporaneamente nuovo kombucha pronto da bere dallo stesso batch.

Generalmente si preleva circa il 25% del kombucha pronto e ne viene reintrodotto un pari ammontare di tè zuccherato. Questo procedimento va ripetuto tre volte a settimana. In questa maniera il kombucha fermenta continuamente e per questo il nome “produzione continua”.

Reidratazione

Si tratta del processo atto a reidratare gli SCOBY messi a “riposare”. Questo processo richiede un periodo di circa 30 giorni e sono necessari SCOBY, acqua, zucchero, tè e aceto.

SCOBY

Lo SCOBY, acronimo di Symbiotic Colony of Bacteria and Yeast è la coltura di batteri e lieviti che serve a dare vita alla fermentazione che trasforma il tè zuccherato in kombucha. Chiamato anche fungo o SCOBY madre, è gelatinoso e lucido.

SCOBY Hotel

Questo termine è utilizzato per indicare i contenitori in cui vengono riposti gli extra SCOBY. Gli SCOBY Hotel è dove mettiamo a riposo i nostri SCOBY prima di riutilizzarli per la produzione di un batch di Kombucha: è la miglior maniera per mantenere vivi e attivi i nostri SCOBY e pronti all’uso.

SCOBY Madre

Per SCOBY madre si intende lo SCOBY originario, quello che da vita a nuovi baby SCOBY, quello che utilizziamo per la nostra produzione di Kombucha. SCOBY sta per symbiothic culture of batteria and yeast.

Seconda Fermentazione

La seconda fermentazione di Kombucha è il processo che permette al tè kombucha di fermentare una seconda volta senza la coltura batterica e di lieviti iniziale (lo SCOBY). Quando il Kombucha appena spillato viene imbottigliato e messo sotto vuoto tappandolo, parte la seconda fermentazione in cui i batteri consumano gli zuccheri del kombucha trasformandoli in anidride carbonica che donerà effervescenza alla bevanda.

Starter

Questo è uno degli ingredienti base per la preparazione del kombucha. Si tratta infatti di una rimanenza del precedente batch di kombucha che aiuterà la nuova produzione a trasformarsi in tè kombucha. Serve a ricreare un ambiente acido necessario alla fermentazione del kombucha e a evitare la crescita di microrganismi patogeni.

Nessun Commento

Hai qualche domanda? Commenta qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.